Tutte le aree pubbliche del Comune di Chiusi destinate al gioco dei bambini sono, in questi giorni, interessate da una serie di interventi di verifica delle strutture e di manutenzione delle stesse. I lavori, aventi un piano economico di circa 40 mila euro, prevedono in particolare l’installazione del pavimento antitrauma in prossimità di altalene, scivoli, percorsi di equilibrio e in generale di tutte le strutture gioco per bambini. I lavori, adesso in corso al parco giochi di Montallese (in prossimità del campo da calcetto), proseguiranno sia a Chiusi Città sia a Chiusi Scalo e nello specifico: al Parco dei Forti, alla Scuola Materna di Via Torri del Fornello, al parco di Piazza XXVI Giugno, in via Mameli (Angolo Via Morgantini), Parco Piazzale Melizio (Via Santa Caterina delle Rote angoloVia Ulpia Vittoria), Parco Origo (Poggio Gallina), Parco Porto di Mezzo, (Via Gonzarelli/Via Sapri), Parco Vignagrande (Via F.lli Rosselli), Giardino Nido e Scuola Materna Bagnolo. Gli interventi di manutenzione e installazione del pavimento antitrauma proseguiranno anche nei parchi giochi delle frazioni e in particolare a Macciano (parco vicino alla sede dell’Auser), al lago presso il Ristorante Gino ein Loc. Sbarchino e a Montallese al parco di via Pavese e alla scuola materna (via Sant’Orsola)

“Il nostro territorio – dichiarano il sindaco di Chiusi Juri Bettollini e l’assessore ai lavori pubblici Andrea Micheletti – offre molte possibilità di aree verdi e spazi gioco. Le strutture utilizzate dai ragazzi devono essere interessate da un ciclo di manutenzione periodico per garantirne il corretto uso in sicurezza. Oltre tutto la tecnologia dei materiali continua a progredire offrendo soluzioni sempre più all’avanguardia per scongiurare possibili episodi spiacevoli legati all’esuberanza del gioco. Per tutto questo abbiamo ritenuto necessario investire risorse importanti del nostro bilancio comunale in modo da intervenire in tutti i parchi giochi pubblici dislocati nel nostro territorio. Pensiamo che questi interventi saranno apprezzati dalle nostre famiglie che potranno così portare i propri figli a divertirsi all’aperto in completa sicurezza. L’unico compito dei ragazzi sarà quello di giocare liberamente e senza pensieri ovviamente rispettando alcune regole basilari di comportamento.”